La progettualità aziendale deve ormai necessariamente contemplare la formulazione di un’ adeguata strategia in grado di monitorare e salvaguardare la validità e la riservatezza dei dati disponibili sia in forma elettronica che cartacea.

Per tale ragione, in numerose realtà imprenditoriali si rende necessario sviluppare un sistema in grado di proteggere al meglio ogni informazione intesa come elemento di valore per l’attività e lo sviluppo dell’azienda stessa.

Sviluppare un processo in grado di garantire l’accesso alle informazioni cosiddette sensibili esclusivamente a soggetti autorizzati, consente di scongiurare al massimo il rischio di manomissioni e furti del patrimonio informativo dell’azienda. In tale direzione si colloca il contributo proposta dalla ISO nella formulazione delle norme della serie ISO 27000 il cui obiettivo è quello di definire l’attuazione di un Information Security Management System.

Il sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni va organizzato ad ampio raggio e contempla procedure finalizzate all’ottimizzazione della protezione logica e fisica delle informazioni attraverso diverse aree d’intervento. La certificazione della sicurezza può contribuire a rendere più affidabile il rapporto con clienti, fornitori ed eventuali partner, garantendo il valore e l’affidabilità dell’impresa.